Seguici sui social

FacebookTwitter

Login

Chi è online

 4 visitatori online

Ultimo Aggiornamento

Il sito è stato aggiornato il
30.05.2017



Cenni sul Territorio Stampa

FilettoFiletto, a 403 metri sul livello del mare, a pochi chilometri da Chieti, Ortona, Lanciano, limitrofa al Parco Nazionale della Maiella a circa 20 Km dal mare Adriatico, sorge su una rigogliosa collina a ridosso del fiume Venna e del torrente Dendalo, circondato da boschi nei quali non è difficile l’incontro con volpi, tassi, caprioli, daini e cinghiali.

E’ un angolo d’Abruzzo dove la fantasia vola di fronte all’immensa serenità di un paesaggio dal carattere deciso e romantico. Un centro storico arroccato sullo sperone della collina, il cui antico borgo, "la civitella", è circondato da un suggestivo belvedere, affaccio privilegiato, ad occidente, sull’imponente massiccio della Maiella e ad oriente, al di opra della fitta vegetazione, sulla costa adriatica. Le prime notizie di Filetto si hanno a partire dal IX sec.

Il nome di Filetto potrebbe derivare da "filius electus" il figlio eletto, migliore, inviato a colonizzare nuove terre...... o da "filius lecti", da una famiglia dell’antica Anxanum, la famiglia di Lecto. Questa ipotesi confermerebbe l’origine del paese, sicuramente romana, come dimostra "l’Opus Reticulatum" ancora esistente sul Colle dei Saraceni.

Stemma FilettoLo stemma del paese raffigura il palmo di una mano e una scritta "FIDELITAS LIBERTAS" e potrebbe esserci un qualche legame con Muzio Scevola.

Dalla donazione di Carlo I D’Angiò ad una delle più nobili casate della Provenza, alla dominazione borbonica, il paese attraversò varie vicissitudini tra cui una terribile pestilenza che decimò la popolazione intorno al 1656.

Con la caduta dei Borboni, riapparve il brigantaggio che aveva già interessato il territorio nel 1799. Esso, nel periodo immediatamente dopo l’Unità d’Italia, trovò facile asilo nella zona, in particolare nella zona di Viano ,ove è presente” la grotta dei briganti”, grotta che guarda ad oriente, suddivisa in nove stanze disposte a ferro di cavallo.

Durante la seconda Guerra Mondiale Filetto fu quasi completamente distrutta dai bombardamenti. Oggi il paese è stato ricostruito conservando tesori architettonici di particolare pregio.

Santuario_della_Madonna_della_LiberaTra gli edifici merita attenzione il Santuario ottocentesco della Madonna della Libera, fatta costruire per devozione dal "Romito" (eremita) tra il 1860 e il 1884 nel posto in cui sorgeva una cappelletta dedicata alla Madonna.

Sul frontone della chiesa fa bella mostra di sé un pannello in maiolica attribuito a Fedele Cappelletti: "fermati o passeggero, il capo inclina, prega la madre tua, la tua regina chiamala, cercala spera: ella di grazie è la fonte del cielo".

Madonna_del_Soccorso

Il Feudo Medioevale di Viano ospita la chiesa della Madonna del Soccorso, probabilmente del XII sec., pochi resti dell’antico palazzo baronale con l’annessa cappella di S. Ciro risalente al 1823, allora di proprietà dei Baroni Frigeri e il Palazzo Migliorati, appartenente ad epoca successiva.

 

Ultime Notizie

Dic 19
L'Accademia Abruzzese del Peperoncino Piccante ORGANI ...
Giu 09
  L'Accademia del peperoncino piccante   organiz ...
Ago 02
  WORK IN PROGRESS..... STIAMO LAVORANDO PER VOI !! ...

Calendario Eventi

<<  Giugno 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Sponsor

Nikita srl
I Serramenti e gli Infissi in PVC realizzati con l'impiego di materiali di primissima qualità
Lorenza Calzature
Vendita calzature uomo donna - Pelletteria - Calzature Antinfortunistica
CO.I.E.T. Srl
Costruzioni Impianti Elettrici e Telefonici.

Informativa Breve

I cookie servono a migliorare i servizi offerti e ad ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente. Se vuoi avere maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Continuando la navigazione, scorrendo la pagina oppure cliccando qualsiasi suo elemento accetti tutti i cookie del sito www.peperoncinopiccantefiletto.com